Roma, donna stuprata e legata ad un palo a Villa Borghese

0
513
violenza a roma

Un’altra terribile storia di violenza contro le donne a Roma

Una donna di 57 anni è stata violentata e derubata  a Villa Borghese, nel cuore della capitale. La donna è stata trovata intorno all’una – da un tassista che transitava dentro il celebre parco romano – nuda, legata ad un palo e con un fazzoletto in bocca che le era stato messo dall’aggressore per non farla urlare.

La donna si trova da sei mesi nella Capitale. Il tassista ha raccontato di aver liberato la donna e di aver poi chiamato le forze dell’ordine. La donna è stata ricoverata all’ospedale Santo Spirito, dove gli accertamenti medici hanno confermato la violenza.

La 57enne, in stato evidente di shock, ha raccontato di essere stata derubata di circa 40 euro dal giovane che poi l’avrebbe violentata. Le forze dell’ordine hanno lavorato a villa Borghese per alcune ore, alla ricerca di particolari che possano condurre all’aggressore. Vicino al palo sono stati trovati gli abiti della donna.

Solo pochi giorni fa altre violenze nel cuore di Roma: una tentata violenza sessuale ai danni di una turista belga sulle scalinate del Campidoglio e due giorni prima il caso di una turista finlandese stuprata nei pressi della stazione Termini.

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, commenta su Twitter: “Ancora violenza sulle donne. L’ennesimo atto mostruoso, ignobile e inaccettabile che non deve restare impunito”.

“Basta, ormai è una vera e propria epidemia!”, commenta il leader della Lega, Matteo SalviniBarbara Saltamartini, vice capogruppo alla Camera della Lega Ncs, parla di “città allo sbando”. Roma “in fatto di sicurezza è divenuta terra di nessuno. A pagarne le conseguenze sono sempre più le donne”, afferma il consigliere capitolino di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni.

“E’ sconvolgente, una notizia terribile. Sono vicina alla vittima e indignata, Roma è abbandonata”, commenta Fabrizia Giuliani, deputata del Pd.